giorni felici

di Samuel Beckett

uno spettacolo costruito, interpretato e diretto da Teatrino Giullare

Una produzione Teatrino Giullare realizzata con il sostegno della Regione Emilia Romagna

Nuova produzione: debutto previsto nel 2021

Giorni felici è uno spettacolo concepito nella primavera 2020 durante il periodo di lockdown per la diffusione del Covid 19 e fa la sua prima parziale apparizione in forma di cortometraggio sotto il nome di Diario dei giorni felici, 14 brevi frammenti in stop motion ciascuno legato ad una citazione dal testo, fulminanti evocazioni dello stato di isolamento e stasi (Premio Rete Critica 2020).

Winnie e Willie ora agiscono dal vivo e sono protagonisti di una messa in scena singolare.

Una donna bloccata in una situazione di stallo da tempo immemorabile. Accanto a lei un marito che vegeta. Alla loro degradata condizione fisica fa da contrasto il tono del dialogo, o meglio del quasi-monologo: Winnie concentrata sulla cura del suo corpo e della sua immagine (pettinarsi, truccarsi, essere sempre in ordine) e in continuo chiacchiericcio; e Willie che si trascina sopportando la moglie e leggendo il giornale.


La felicità è la chiave dell’opera. Winnie non vuole ammettere che si trova in una situazione infernale. Si proclama felice, la sua è una vita felice. Cosa può desiderare di più? Anche se non può muoversi ha la sua borsetta con la spazzola, il rossetto, lo specchio; ha un marito che può tormentare col suo continuo parlare.

È una vita meravigliosa. E i suoi giorni – che trascorrono come i nostri tra il risveglio e il sonno – sono giorni felici.

per vedere il “Diario dei Giorni Felici”